Febbraio 2, 2021

LA CASA MALATA – CAPITOLO 3-RAGAZZO DEVIATO

By MATTEO DI GENNARO

Continui bisbigli…parole soffiate delicatamente nel perpetuo consumarsi dei giorni…piano piano…lentamente, il Male mise le radici dentro l’anima innocente di quel povero bambino, uccidendone per sempre la purezza.

Lacrime di desolazione scorsero lungo il viso del Ragazzo Deviato, in cuor suo sapeva ciò che la Vecchia Strega Zoppa e Madame Borderline stavano facendo, ma era ancora un bambino e non poteva, non voleva credere che le due persone più vicino a lui fossero l’incarnazione del Sopruso, dell’Inganno…del Tradimento…non ebbe altra scelta che arrendersi, lasciandosi avvolgere dalla meschinità abietta di un’oscurità senza fine. L’unica persona che avrebbe potuto salvarlo impazzì dal dolore rifugiandosi nell’oblio della disperazione, era un brav’uomo, un padre esemplare, ma non aveva né le capacità, né la forza, per combattere un nemico così subdolo e potente.

Il bambino rimase solo in balia del suo amaro destino, crescendo sviluppò un latente malessere che nel tempo s’impadronì della sua mente, dirottandola in un susseguirsi di domande placate da nefaste risposte che distorsero in lui la visione della vita.

Divenuto ragazzo provò a liberarsi dalla subdola manipolazione, vedendo il mondo, parlando con altri ragazzi, il dubbio che forse la vita fosse in realtà leggerezza, comprensione e amore s’insinuò nel suo intimo, ma fu subito richiamato all’ordine, la Vecchia Strega Zoppa e Madame Borderline non ammettevano cedimenti, come il più feroce dei tiranni imposero con calcolata perseveranza la loro dittatura ricucendo con precisione chirurgica il flebile grido di libertà appena sbocciato.

Il suo disagio crebbe sempre più degenerando in improvvisi eccessi di rabbia consumati con implacabili scontri verbali e fisici, tornando poi, all’improvviso, ad essere il ragazzo mansueto di sempre. Come la madre, una volta soddisfatta la propria bestialità, come se nulla fosse accaduto, si propose di nuovo al mondo in tutta la sua gentilezza e disponibilità. La grossa mole dovuta alle prelibate pietanze preparate dalla Vecchia Strega Zoppa, unico rifugio dalle continue violenze mentali di Madame Borderline, oscurò ogni centimetro di mondo pesantemente calpestato generando confusione e distorsione della realtà…inconsapevoli poteri del Ragazzo Deviato.